5 marzo 2010

Le lezioni procedono bene, ho stretto amicizia con i miei compagni indiani e con gli altri studenti internazionali. Alcuni amici indiani ci hanno proposto di andare via con loro il prossimo fine-settimana, per poter provare l’esperienza del rafting tra le rapide di un fiume affluente del Gange e per poter visitare il parco nazionale delle Tigri.

In alcuni corsi universitari siamo stati divisi in gruppi, insieme agli altri indiani, per lavorare su alcuni progetti o “topic” che ci saranno consegnati settimana prossima. Alcuni professori sono molto in gamba e parecchio esigenti, in particolare quello di International Marketing, materia appassionante.

L’ultimo weekend c’è stata una festa nazionale: Holi, la festa dei colori. Tutte le persone di religione induista, buddhista, sick, giravano per le strade “pitturando” le altre persone. Anche noi siamo stati coinvolti in questa festa, e ci siamo ritrovati in pochi minuti dipinti di colori diversi..

Sabato e Domenica siamo andati a Jaipur, la città rosa, che si trova nello stato del Rajastan. [VEDI FOTO]

Abbiamo avuto l’occasione di partecipare all’Elephant Festival, in cui un centinaio di Elefanti si esibivano in partite di polo e molto altro, davanti a migliaia di spettatori. Anche qui siamo stati pitturati e sommersi di fiori e colori..

Nelle vicinanze della città di Jaipur, su un’altura, sorge il palazzo fortezza di Amber che ha una facciata solenne ed austera, mentre gli interni sono fastosi, eleganti e raffinati.

I turisti vengono fatti salire, sui ripidi bastioni, a dorso di elefanti, la maggior parte dei quali hanno proboscidi stupendamente dipinte. Splendida la terrazza d’entrata, di un bianco accecante. Questa terrazza è coperta da una fila di colonne con capitelli a forma di elefante. Le pareti ed il soffitto sono finemente lavorati a specchio, mentre stupende finestre intarsiate si aprono sul lago sottostante.

Nei giorni scorsi siamo anche andati a Old Delhi, una delle zone più povere di Delhi.. Povertà e sporcizia, tantissimi bambini che vivono per strada, negozietti affollatissimi.. All’interno di questa zona c’è il famoso mercato delle spezia: tantissimi chioschi identici che vendono gli stessi prodotti (spezie, frutta secca..) allo stesso prezzo…

5 marzo 2010ultima modifica: 2010-03-05T14:11:32+01:00da pietro-maz
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento