Punjab

Questo weekend siamo andati in Punjab, terra dei Sikh. Nuovo posto, nuova cultura, nuova religione.

Il Sikhismo è oggi la quinta religione mondiale, con oltre 23 milioni di fedeli, chiamati sikh. In India vivono 19 milioni di fedeli, di cui la maggior parte nello Stato del Punjab. Tale Stato includeva anche una parte oggi appartenente al Pakistan, ma la maggior parte della popolazione sikh che lì viveva emigrò nella parte indiana, in seguito alla divisione dell’India britannica nel 1947 e al fine di evitare le persecuzioni religiose.

Partenza alle 10 di venerdì sera, 9-10 ore di viaggio con un pulmino..

Come prima tappa abbiamo scelto Amristar, sede del Golden Temple, principale luogo sacro dei Sikh, in cui recarsi almeno una volta nella vita per pregare e offrire le proprie suppliche, oltre ad essere divenuto attualmente un’attrazione turistica di livello mondiale.

Obbligatorio entrare scalzi, con la testa coperta.. Siamo entrati (solo con i piedi!) nell’acqua intorno al tempio.. Un’ora e mezza di fila per entrare nelle sale interne, sotto il sole, con accanto centinaia di sikh che portavano le loro offerte al tempio..

Poi siamo andati ad Attari, al confine con il Pakistan. Qui abbiamo assistito alla una splendida cerimonia del Wagah Attari Border tra India e Pakistan. Tra India e Pakistan, due nazioni che notoriamente non sono mai state in buoni rapporti diplomatici per vari motivi politici e religiosi, vi è una sorta di Muro di Berlino, The Wagah Border.

Ogni sera vi è la chiusura di tale passaggio, con un singolare quanto curioso cerimoniale che vede interessati gli ufficiali delle truppe stazionate.

Su questo link è possibile vedere i momenti principali della cerimonia:

http://www.youtube.com/watch?v=LZ0ue-XGl9c&feature=player_embedded#

[FOTO PUNJAB]

 

 

Punjabultima modifica: 2010-03-16T17:49:00+01:00da pietro-maz
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento